Un sottomarino nel lago di Como

COSE DI QUESTO…MONDONon è una favola per bambini e neanche lo scherzo di un periodo di festa che sta per avvicinarsi. La notizia è vera: i vigili del fuoco avrebbero trovato i resti del Mas inabbissatosi nel 1918 durante un collaudo. Alla guida c’era solo il pilota macchinista morto nell’operazione. Successivamente, secondo le cronache dell’epoca, si tentò di recuperare il Mas con la batisfera Kalin, guidata da un operaio, anch’essa finita a picco con la morte del meccanico.

Il ritrovamento è stato registrato durante una esercitazione del nucleo dei vigili del fuoco di Milano, impegnati a rastrellare metalli nel fondo del lago di Como. A una profondità di circa 135 metri è stato trovato il Mas scomparso e mai più trovato. La storia racconta che il 17 aprile 1918, durante un collaudo, il Mas andò a fondo nelle acque del lago antistanti Gravedona; due anni più tardi, il 24 novembre 1920, la batisfera Kalin, utilizzata per il recupero di oggetti sommersi, tentò il recupero, ma si perse anch’essa sui fondali del lago. Entrambi gli incidenti costarono la vita a due persone: il capo macchinista del Mas e un giovane meccanico sceso con il mezzo sottomarino Kalin.



Categorie:Cronaca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: