Cusano Milanino, Paolo Romani indagato per peculato dalla procura di Monza per una bolletta di 5mila euro in solo due mesi

 

Paolo Romani

       CUSANO MILANINOAvrebbe dato in uso il telefonino ricevuto dal Comune alla figlia per usarlo per telefonate extra lavoro. La bolletta di due mesi ha sfiorato i 5mila euro e la Procura di Monza ha deciso di aprire un fascicolo per peculato, indagando l’onorevole Paolo Romani, 66 anni, residente a Cusano Milanino con la famiglia. L’ex ministro è assessore all’Expo per conto del comune di Monza e proprio dalla città di Teodolinda ha ricevuto un cellulare per lavoro. Il telefonino è risultato tra quelli più utilizzati in uso dai vari assessori e tecnici comunali tanto che dopo la pubblicazione della notizia su alcuni organi di stampa il procuratore della repubblica Corrado Carnevali ha deciso di procedere d’ufficio ed ha iscritto sul registro degli indagati l’ex ministro per peculato.

Paolo Romani ha fatto sapere che lui ha quattro utenze a disposizione per lavorare e che quello di Monza quando si trova a Roma lo lascia a Milano dove è capitato che abbia risposto la segretaria o la figlia, ma che non sarebbe stato usato dalla parente per telefonate personali. Ora sarà il giudice a stabilire la verità, certo è che la notizia ha destato molto scalpore tra i cusanesi i quali non vedono l’ora di sapere la verità.

Annunci


Categorie:Giudiziaria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: