Cinisello, la Giunta approva due provvedimenti di miglioramento del Pgt per incrementare i servizi

Maurizio Cabras, assessore

Maurizio Cabras, assessore

   CINISELLO BALSAMO 


L’Amministrazione di Cinisello Balsamo, dopo la recente approvazione degli oneri di urbanizzazione, procede verso il completamento degli strumenti di lavoro finalizzati all’attuazione delle trasformazioni urbanistiche previste nel nuovo PGT, reso attuativo dalla Regione Lombardia il 5 marzo 2014.

La Giunta Comunale ha, infatti, approvato nell’ultima seduta del 10 aprile due importanti strumenti: il registro dei diritti edificatori con relative modalità di attuazione del PGT e la monetizzazione delle aree per servizi pubblici e di interesse pubblico o generale.

Il registro dei diritti edificatori è lo strumento che l’Amministrazione Comunale utilizzerà per registrare i diritti edificatori della compensazione urbanistica prevista dal PGT. Attraverso questo strumento i proprietari delle aree soggette a compensazione potranno registrare presso l’Ufficio Tecnico del Comune i propri diritti edificatori, trasferibili sulle aree edificabili previste negli atti del PGT. Ad esempio i proprietari delle aree comprese nel parco del Grugnotorto potranno cedere le aree di loro proprietà all’Amministrazione Comunale ricevendo in cambio i corrispondenti diritti edificatori nella aree previste dal PGT.

La monetizzazione delle aree per servizi pubblici e di interesse pubblico o generale stabilisce una metodologia per determinare il valore delle aree da adibire a servizi pubblici e di interesse pubblico generale e definisce dei parametri economici di riferimento per le destinazioni prevalenti nelle diverse zone urbane, e ciò attraverso l’utilizzo della suddivisione territoriale dell’Organizzazione Servizi per il Mercato Immobiliare (OSMI) della Borsa Immobiliare della Camera di Commercio di Milano.

E’ importante precisare – spiega Maurizio Cabras, assessore all’Urbanistica – che la monetizzazione delle aree è una procedura finalizzata a realizzare servizi pubblici migliori e maggiormente attinenti al contesto. La ratio della monetizzazione è che a fronte di una rinuncia consapevole a realizzare i servizi in modo frammentario, derivino somme di denaro sostitutive da destinare all’acquisizione di aree o alla realizzazione di infrastrutture pubbliche capaci di soddisfare i reali bisogni della comunità”.

 



Categorie:Varie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: