Basket, Torino spegne i sogni di vittoria del Geas Paddy Power vincendo anche gara 2. Le rossonere dicono addio alla A1

La squadra del Geas edizione stagione 2014

La squadra del Geas edizione stagione 2014

   SESTO SAN GIOVANNI 


Si infrangono sul parquet di Torino i sogni di A1 del Paddy Power Geas: le rossonere escono sconfitte anche in gar2, cedendo il pass per la finale alla squadra di coach Petrachi dopo il 53-46 finale. La ferita della sconfitta è ancora troppo fresca: ci sarà tempo per un’analisi più approfondita delle cause del doppio k.o. e della conseguente eliminazione, anche se alcuni dati appaiono evidenti: troppo pochi i 46 punti a tabellone dopo la sirena finale, troppo basse le percentuali dal campo (30% da 2, 15% da 3) e troppo inefficace e perimetrale una fase offensiva smarritasi proprio nelle due gare decisive.

Il dato saliente è risultato comunque la pericolosità in area: se il pacchetto di rimbalziste Geas ha retto complessivamente bene, la produzione in attacco delle lunghe torinesi (Coen più Salvini) ha toccato i 22 punti contro i 5 della sola Barberis (che una vera lunga non è), garantendo anche molti falli a favore e soprattutto un miglior bilanciamento d’attacco. E’ questa la voce più penalizzante della serata rossonera. Inutili le buone prove del terzetto Arturi, Gambarini e Zandalasini (rispettivamente 10, 11 e 18 punti): in finale di va meritatamente Torino, che troverà Trieste, vittoriosa su Genova.

Si chiude così con una delusione un’annata comunque incredibile e costellata di vittorie: nulla del tanto di buono che questa squadra ha fatto in questa stagione può essere dimenticato. Il gruppo è giovane,
giovanissimo, e ha tutte le carte in regola per riprovarci il prossimo anno. L’ultimo post partita stagionale di coach Bacchini è certamente il più malinconico. “Finisce qui una bellissima stagione, che non avremmo mai
voluto chiudere così. Quella di stasera è stata una partita diversa da gara1: molta più difesa, da entrambe le parti, molto più fisico e percentuali inferiori. I numeri dicono che a rimbalzo ce la siamo giocata, che nelle palle perse e recuperate Torino non ha fatto meglio, ma purtroppo segnando 46 punti in trasferta è impensabile vincere una partita, men che meno nei playoff. Abbiamo giocato punto a punto per tre quarti, poi, sul 39-38 in nostro favore, abbiamo sbagliato un tiro non contestato per poi prendere un parziale di 5-0. Pochi minuti dopo, nuovo vantaggio, nuovo errore incredibile da sottocanestro e nuovo 5-0 per Torino. Da li in poi non ci siamo più ripresi. Purtroppo la difesa non è bastata: abbiamo sbagliato troppo e dobbiamo andare a casa. Una cosa mi spiace: abbiamo perso una grandissima occasione, non so se stasera o in gara1, ma sicuramente l’abbiamo persa. Stasera Paola Montanaro, la playmaker di Torino si è infortunata (augurissimi a lei) senza più rientrare, ma noi non siamo stati in grado di sfruttare questa situazione. Sicuramente c’è tanta amarezza: è mancato in questa serie quello che in stagione c’è sempre stato, anche se c’è da dire che nei playoff non è così facile rimontare, riconcentrarsi e avere la freddezza di ribaltare le partite. L’unica attenuante che posso concedere, l’unica, è che ci sta innervosirsi in momenti così. Per il resto non siamo esenti da colpe. Ora tutti confidiamo molto nelle finali Under 19, sperando che questa sconfitta non abbia troppi contraccolpi”.

Coach Bacchini non dimentica chi con lui ha vissuto una stagione comunque intensa e importante: “Avrei preferito farlo col sorriso sulle labbra, ma è sicuramente doveroso ringraziare Cinzia Zanotti e Max Carella, i miei vice durante tutta la stagione; Beppe La Torre, il nostro preparatore atletico; Giovanni Rabaiotti e Mario Biscotti, i nostri fisioterapisti, e Vittorio Macchi, il nostro medico sociale. A loro un grandissimo grazie!



Categorie:Sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: