Basket, finali nazionali di Under 19: il Geas batte Magika ed oggi alle 14 incontra Schio per il primo posto

Beatrice Barberis, una tra le migliori

Beatrice Barberis, una tra le migliori

   SESTO SAN GIOVANNI 


 

Seconda vittoria per l’Under 19 Armani Junior Geas nel girone di qualificazione delle finali nazionali: le rossonere hanno battuto Magika Castel San Pietro per 68-54 dopo una partita complicata nel primo tempo
e dominata nel secondo. L’avversaria era di primo piano: l’anno scorso è stata semifinalista nelle finali nazionali Under 17. Buone prove di tutte le effettive rossonere, con coach Zanotti abile a gestire le rotazioni e
soprattutto ad alternare diversi tipi di difesa per togliere ritmo alle avversarie. Con questa vittoria le geassine si avvicinano alla qualificazione alle semifinali, con l’ultima sfida del girone in programma domani, alle 14, contro Schio.

Questione qualificazione quanto mai aperta: in teoria, Geas, Magika e Schio sono ancora in corsa. Ovviamente con una vittoria le rossonere non avrebbero pensieri; il primo posto sarebbe matematico anche in caso di sconfitta fino a 13 punti. Un -15 invece eliminerebbe il Geas, a favore di Schio (1°) e Magika (2°). Con un -14 le tre squadre finirebbero a pari e tutto dipenderebbe dai risultati di domani. Insomma, il Geas deve vincere per togliersi ogni pensiero.

Bello e molto intenso il primo tempo della partita. Parte meglio Magika, che dopo 3’ è già sull’8-4. Le rossonere però non ci mettono molto a riorganizzarsi e a ritrovare brillantezza in attacco: Zandalasini dalla lunetta, poi Gambarini in arresto e tiro danno alla propria squadra il primo vantaggio della gara sul 10-9. I continui cambi di difesa, da zona a individuale, di coach Zanotti, confondono Magika, che riesce però a trovare un parziale di 5-0 grazie alle giocate di Vespignani e Franceschelli (12-15). Nel finale, l’arresto e tiro di Gambarini non serve a
evitare il +4 Magika, col punteggio del primo quarto fisso sul 14-18.

L’inizio del secondo periodo è ancora favorevole a Magika, che resta avanti grazie a Vitari, ma le ampie rotazioni e i continui cambi di difesa di coach Zanotti consentono al Geas di accendere la luce e piazzare il parziale del controsorpasso: uno su due dalla lunetta di Gambarini, canestro di Beretta e gran tripla in transizione, senza pensare, di Picco, che firma il 6-0 e il vantaggio Geas (26-24).

Il parziale delle rossonere prosegue con la tripla di Zandalasini e si allunga fino al 13-0 per lo strappo che alla fine risulterà decisivo (33-24). Magika riesce a reagire con due canestri, uno dalla distanza, di Vitari, ma il Geas è in controllo e chiude il primo tempo con un bel gioco da 3 punti di Barberis, che come al solito mette in campo energia e determinazione. 38-33 e squadre a riposo.

Al rientro in campo Barberis e Zandalasini rimpinguano il vantaggio rossonero. Ruisi ci mette del suo trovando un bel taglio back-door sulla linea di fondo, che consente alla squadra di coach Zanotti di andare sul +9 (44-35). Dopo un bel primo tempo, le due squadre perdono lucidità e in campo si vive un momento di confusione che dura circa 3 minuti. Poi il Geas ricomincia a giocare, muovendo il pallone e rispettando gli schemi:
Zandalasini segna in allontanamento, Kacerik piazza una bella tripla fronte a canestro e ancora Zandalasini chiude il terzo periodo dalla lunetta, col punteggio che recita 52-41.

Nell’ultimo periodo, con la partita in controllo, coach Zanotti ruota le sue effettive, trovando buone giocate da tutte le sue giocatrici. Tagliamento segna una bella tripla dopo aver portato un blocco a Gambarini, Magika
spinge e prova a recuperare ma Beretta e Barberis riescono a muovere il pallone sapientemente in attacco. A mettere la parola fine alla partita sono un gioco da 3 punti di Barberis e una bomba di Zandalasini: vince il
Geas 68-54.

Decisamente più soddisfatta rispetto alla prima giornata coach Zanotti, che commenta così: “Oggi abbiamo giocato davvero una gran partita: dopo un primo periodo difficile, siamo tornate in campo con grinta,
voglia di vincere e molta più applicazione. Le ragazze hanno lottato e sopperito bene a qualche momento di disattenzione, rispondendo colpo su colpo ai buoni attacchi di Magika, che si è dimostrata squadra solida e
talentuosa. Di certo possiamo dire che se giochiamo così possiamo battere tutti. Avanti così!”



Categorie:Sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: