Sesto nel Cuore accusa la Giunta: l’esternalizzazione del Centro Diurno Disabili ci costa 600mila euro in più

    SESTO SAN GIOVANNILa lista Sesto nel Cuore manda il seguente comunicato:

Durante l’ultimo Consiglio Comunale di Sesto San Giovanni, sono stati esternalizzati i Centri Diurni per Disabili di via Boccaccio. Due anni e due gare andate deserte per le condizioni improponibili offerte nel bando e riproposte con testardaggine nel secondo bando oltre ogni buon senso. Ieri la decisione finale,  di assegnare il servizio, senza il personale, al consorzio “Insieme per il Sociale”. I 15 operatori del personale educativo ed ausiliario verranno riassorbiti dal comune.   Questa decisione, presa dopo lo sciopero e  lunghe trattative con i sindacati, comporterà sicuramente una spesa ulteriore che graverà sulle spalle dei cittadini. Se consideriamo oltre a questo, che le rette degli ospiti dei CDD ed il contributo ASL non saranno più nelle casse dell’ amministrazione, ma finirà al nuovo operatore, si calcola una maggior costo di circa 600 mila euro.

 Il personale educativo rimane in attesa di ritrovare una collocazione lavorativa che ne valorizzi le esperienze e competenze acquisiti in tanti anni di lavoro. Non è ancora chiaro quale mansione andranno a svolgere gli operatori ormai tra breve ex CDD ; di sicuro la loro esperienza e competenza che ha fatto di quella struttura un ”fiore all’occhiello” dell’amministrazione, finirà per essere buttata al vento. Infatti anche se questi operatori fossero collocati in un ambito educativo diverso, ad esempio nei nidi dove sembra esserci fabbisogno di personale ,l’utenza è di fascia di età differente e con bisogni completamente diversi.

Noi non siamo contro l’esternalizzazione, ma contro il metodo ed il percorso attuato dalla giunta Chittò in questi due anni. Metodo che ha trovato a tre mesi dalle elezioni una scelta che non scontentasse alcuni, ma che metterà gli ospiti dei CDD, fascia debole della popolazione, in una situazione di incertezza perché si troverebbero senza i loro riferimenti educativi e si vedrebbero affiancati da nuovi operatori con nuove metodologie. Pur sicuri che i nuovi operatori svolgeranno con professionalità le proprie mansioni, non si è tenuto conto del rapporto continuativo ed anche affettivo che gli ospiti stessi hanno con gli attuali operatori. Non una scelta di cuore, né economica. (Lista Civica Sesto Nel Cuore)

Annunci


Categorie:Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: