Cologno, il magistrato Caselli a villa Casati per spiegare la differenza tra terrorismo e mafia

 

Gian Carlo Caselli

  COLOGNO MONZESEPerché le istituzioni dello Stato sono riuscite a sconfiggere il terrorismo e non la mafia? E’ una delle domande alla quale risponderà il giudice Caselli nella serata organizzata dall’amministrazione comunale. Martedì 14 marzo, ore 20.45, Sala Pertini di Villa Casati, incontro pubblico “Le due guerre”.

Patrocinata dal Comune di Cologno Monzese, in preparazione della giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, la serata vedrà la presenza del giudice Gian Carlo Caselli, che spiegherà i motivi per i quali l’Italia ha sconfitto il terrorismo ma non la mafia. Moderatore Lorenzo Frigerio. Organizzazione a cura di Libera Casa contro le mafie, ANPI e Libera Informazione.

Il Sindaco di Cologno Monzese, Angelo Rocchi, commenta l’iniziativa: “Siamo lieti di ospitare un relatore tanto importante, che potrà illustrare le criticità della lotta al terrorismo ed alle mafia dall’alto di un’esperienza diretta. Inoltre una serata che costituisce per noi amministratori locali un monito a mantenere sempre alta la guardia rispetto alle tematiche della legalità e del contrasto alle infiltrazioni mafiose nella cosa pubblica. Dobbiamo vigilare con attenzione perché, se è vero che non siamo oggi al clamore sanguinario dello stragismo, le organizzazioni criminali adottano modalità molto insidiose perché poco palesi”.

Annunci


Categorie:Attualità, Cultura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: