Pentagramma politico: lo sciopero dei vigili urbani manda in tilt il sistema politico-amministrativo

   La proclamazione dello stato di agitazione indetto per il giorno 25 marzo, giorno dell’arrivo del Papa a Milano, da alcune sigle sindacali della polizia locale di Sesto, ha mandato su tutte le furie il sindaco Monica Chittò che un una dichiarazione ha affermato: “La scelta di alcune sigle sindacali degli agenti di Polizia locale di Sesto San Giovanni, di indire uno sciopero per tutta la giornata del 25 marzo, in concomitanza con il passaggio di Papa Francesco dalla nostra città, diretto al Parco di Monza, è strumentale e vergognosa. Dimostra una totale mancanza di sensibilità e di rispetto per i cittadini di Sesto, per le migliaia di fedeli che faranno ala al percorso del Papa e vorranno muoversi liberamente per vederlo e seguirlo fino al Parco di Monza”.

Una dichiarazione pesante che di fatto fa entrare a piedi uniti l’Amministrazione Comunale nelle problematiche sindacali. Premesso, che lo sciopero è un esercizio che va ben dosato, premesso anche che questa agitazione sarà stoppata dalla possibilissima precettazione del prefetto, l’affermazione della Chittò resta grave.

Poteva esprimersi diversamente, ribadendo gli stessi concetti. Ha scelto il linguaggio duro, ponendosi sul piano dello scontro. Brutta scivolata, che denota nervosismo e soprattutto certifica che: la politica è un’altra cosa e che non appartiene più a Sesto. (Condor)

 

Annunci


Categorie:Politica, Varie

Tag:

1 reply

  1. Perchè lo sciopero non potevano indirlo in altra data? Scegliendo proprio il 25 marzo è chiaro l’obiettivo di fare il maggior danno possibile alla città e ai suoi cittadini. Ci vuole misura e senso di responsabilità anche nel far valere i propri diritti in un settore delicato come quello della polizia locale. Bene ha fatto il sindaco a usare quelle parole. Caro Condor lo scontro mi sembra che l’abbiamo scelto i sindacati promotori dell’iniziativa, non il sindaco. E lei, con una capriola eclatante, ribalta questa accusa sul primo cittadino. Ha sbagliato bersaglio e la scivolata è tutta sua.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: