Malasanità, primario finisce ai domiciliari: rompeva volontariamente i femori per guadagnare più soldi

SESTO SAN GIOVANNIL’indagine durata diversi mesi ha portato gli investigatori ad accertare le responsabilità del primario Norberto Confalonieri, ritenuto responsabile di interventi volontari sul femore, a danno di pazienti, per impiantare le protesi e guadagnare soldi. Assieme al primario sono finiti nell’indagine altre persone, tra cui un responsabile dell’ospedale di Sesto San Giovanni.

Le accuse ipotizzate nei suoi confronti dai pm Eugenio Fusco e Letizia Mannella sono corruzione e turbativa d’asta. Altre cinque persone (il responsabile del provveditorato dell’Ospedale di Sesto e quattro dipendenti delle multinazionali) sono invece stati colpiti da misure interdittive. Le stesse due società sono indagate ai sensi della legge 231 sulla responsabilità amministrativa di imprese per reati commessi dai propri dipendenti.

Annunci


Categorie:Cronaca, Giudiziaria

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: