Sesto, il M5S spiega come organizzerebbe la macchina comunale per renderla più funzionale e meno dispendiosa

Il candidato M5S Foderaro

SESTO SAN GIOVANNI – Riceviamo dal M5S: riportiamo la risposta del nostro Candidato Sindaco Antonio Foderaro ad una bella richiesta pervenuta dal sindacato UIL (Marisa Pasina l’ha inviata a tutti i candidati sindaco), ma anche da altri, circa la nostra visione di organizzazione dell’Ente comunale.
Organizzazione Comunale.

La situazione precisa potremo averla solo dopo un’analisi dettagliata considerando il numero di uffici, le competenze, gli incarichi, le necessità, i carichi di lavoro, l’informatizzazione, ….. Il tema è complesso. La nostra intenzione, una volta vinte le elezioni, è quindi di procedere con una ricognizione eseguita da un ente esterno delle risorse umane. In questo modo avremo un’idea oggettiva delle necessità reali, valuteremo come poter operare per una vera riorganizzazione, e ci potremo confrontare con tutti i soggetti coinvolti e con l’imparzialità necessaria.
L’unico nostro obiettivo è andare incontro al benessere dei cittadini e offrire loro dei servizi efficienti.
Personalmente non concordo col pensiero che l’amministrazione pubblica debba essere gestita come un’azienda privata, pur dovendo rispettare vincoli ovvi di produttività e sostenibilità economica, e avendo ben presente ciò che lei ha scritto nella sua lettera, non penso a soluzioni preconcette come la riduzione del personale o lo spostamento a priori di determinate figure per raggiungere l’obiettivo. Anzi, penso che l’efficientamento porti ad un aumento di efficacia dell’azione amministrativa nei confronti dei cittadini e all’avvio di nuovi servizi che ora non vengono offerti, quindi ad un ampliamento delle competenze, con risposta positiva in termini della soddisfazione del personale e del giudizio dei cittadini.
Ad oggi noi non possiamo e non vogliamo promettere niente perché non abbiamo gli strumenti per poter dare un giudizio oggettivo e completo sullo stato delle risorse umane in forza all’ente.
Siamo però dell’idea che la riorganizzazione che l’amministrazione Chittò ha provato a mettere a punto non abbia avuto alcun effetto positivo.
Riguardo ai servizi pubblici gestiti dal Comune, ricordiamo che purtroppo alcuni sono stati dismessi, e altri sono stati messi in condizioni critiche, preludio a decisioni analoghe alla dismissione. Noi ci opponiamo a questa visione esternalizzante trasversale tra maggioranza e opposizione, convinti che il privato non debba essere sempre visto come “migliore” del pubblico, ma che anzi il pubblico, non dovendo fare margini aggiuntivi, possa e debba essere la soluzione migliore. I servizi devono però essere gestiti a dovere, motivo per il quale si torna all’obiettivo sopra espresso. Una amministrazione virtuosa nel gestire i servizi può anche permettersi di ampliarli anzichè dismetterli.
Concludo solo dicendo che non fanno parte del nostro modo di essere concetti come la gestione delle carriere in funzione di ritorni politici, e che questo modo di essere, sia lato amministrazione che lato politico, dovrà essere combattuto con l’aiuto di tutti.”

Antonio Foderaro Candidato Sindaco M5S Sesto San Giovanni

Annunci


Categorie:Politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: