Cologno, il giorno della Liberazione diventa quello della protesta contro la chiusura della scuola per stranieri

La protesta dei cittadini.

     COLOGNO MONZESEOrganizzati in corteo intere famiglie ieri hanno sfilato per le vie della città di Cologno Monzese, ma non per la festa del 25 Aprile ma per protestare contro la Giunta del sindaco Angelo Rocchi, che ha deciso di chiudere la scuola di italiano per stranieri e la casa delle donne, un centro culturale.

Centinaia di persone hanno prima presidiato la piazza di villa Casati davanti alla sede istituzionale e poi hanno sfilato per le vie con cartelli di protesta contro la chiusura della scuola. La protesta è stata organizzata dal “Comitato 16 marzo” costituitosi appositamente e che ha raccolto oltre 1.200 firme da presentare al sindaco per la riapertura dei locali chiusi. Sarà un contenzioso difficile da gestire dato che il sindaco ha risposto che i soldi spesi per mantenere le due strutture devono essere utilizzate al meglio nelle scuole ordinarie sia per i corsi d’italiano che per l’accoglienza delle donne.

A guidare la protesta c’è l’ex assessore di sinistra Giovanni Cocciro il quale ribadisce: “Quando l’ingiustizia diventa legge, la resistenza è un dovere. No alla chiusura della scuola d’italiano e del centro interculturale delle donne“.

Annunci


Categorie:Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: