Volley, festa in casa Geas per la vittoria-promozione in Prima Divisione dell’Under 21 ma mancano le palestre per allenarsi

     SESTO SAN GIOVANNI – In casa Geas Volley si continua a festeggiare, dopo la conferma in under 18 PGS con la vittoria per il secondo anno di fila del titolo regionale di categoria, lo scorso giovedì è stata la seconda divisione under 21 a fare festa. Grazie alla vittoria casalinga contro la Bracco Pro Patria Milano, per un netto 3 a 0 (25-16, 25-20, 25-16), le ragazze rossonere sestesi hanno chiuso al vertice il campionato, e con due giornate di anticipo hanno matematicamente raggiunto la meritata promozione in Prima Divisione under 21.

Una squadra quella della seconda divisione under 21 che ha marciato spedita in tutto il campionato perdendo solo una partita contro il Busnago. “Ci può stare” lo dice Daniele Petrungaro coach della under 18 e seconda divisione che continua “le ragazze durante l’anno sono state costrette per rispettare i vari impegni di calendario delle federazioni, a scendere in campo anche tre volte nella stessa settimana, un vero tour de force, considerando che stiamo parlando di ragazze di massimo 17 anni non male direi”.

Mentre molte squadre sono arrivate ai titoli di coda di fine stagione avendo terminato i campionati, in Geas volley si continua a lavorare sodo, in previsione delle fasi finali della coppa femminile under 14, del campionato spring under 12, e della volata finale in terza divisione under 21, dove la Geas Volley insegue con gli stessi punti ma con un peggiore quoziente set, la SIVIS Bresso. Spareggio promozione in seconda divisione under 21, domenica 21 maggio a Bresso.

Siamo di fatto diventati la prima società di Sesto San Giovanni di pallavolo femminile nel settore giovanile – questa volta è il presidente Mario Zecchinelli a parlare -, abbiamo fatto una scalata molto verticale, in giro di pochi anni siamo ritornati a giocare una buona pallavolo, vincendo titoli e tornei nazionali, e riguadagnandoci il rispetto degli avversari, unico rammarico d0ve poter allenare le squadre. Le palestre comunali sono sature, quelle della città metropolitana di Milano, carissime e anche loro comunque al completo. Se avessimo più spazi dove allenare, potremmo fare ancora meglio. Oramai siamo nella assurda situazione di selezionare le ragazze perché non abbiamo lo spazio per farle giocare”.

Di certo una situazione spiacevole, ma comune a molte società sportive, che per diversi motivi stentano ad andare avanti. Cosa farà la Geas volley per la prossima stagione? “Ci stiamo attrezzando per consolidare quanto raggiunto agonisticamente, e nello stesso tempo cercheremo di dare uno sviluppo orizzontale per rendere più solida e ramificata la società, che lentamente sta incominciando a diventare una bella realtà”.

Annunci


Categorie:Sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: