Sesto, un pomeriggio di musica in largo La Marmora per protestare contro l’omofobia

 

Largo La Marmora

  SESTO SAN GIOVANNI – Mercoledì 17 maggio, in occasione della “Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia”, l’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Sesto San Giovanni, la Rete RE.A.DY. di Sesto San Giovanni e il Comitato Cittadino alle Pari Opportunità invitano tutta la cittadinanza ad un pomeriggio musicale in Largo La Marmora, dove dalle ore 18 si esibiranno le band giovanili Mantovani, Before Bacon Burns e The Cat and the Fishbowl per dire No alla violenza e alle discriminazioni contro le persone LGBT.

Da quando nel 2013 l’Amministrazione Comunale di Sesto San Giovanni ha aderito alla Rete RE.A.DY. (Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni per il superamento delle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere), tante sono state le iniziative ed i progetti promossi nella nostra città sul tema del contrasto agli stereotipi di genere e a qualsiasi forma di discriminazione e violenza.

Tra i più importanti: il patrocinio a tutte le edizioni del “Milano Pride Week” e alla “Parata del Pride”; l’adesione al progetto “More Directions: campagna di comunicazione contro gli stereotipi di genere”, in partenariato con l’associazione Arcilesbica Zami di Milano all’interno dell’iniziativa regionale “Progettare la parità in Lombardia 2013”; gli spettacoli teatrali L’Arcobaleno a Sesto. Dalla lotta di liberazione alla Costituzione ai diritti: un cammino non ancora concluso e Love is all you need.

Storie di amori e di resistenze a cura di SestoSpazio; il convegno Gender is the new black realizzato in collaborazione con Arcilesbica Zami di Milano; il progetto Love is all you need per gli istituti superiori in collaborazione con ArciLesbica Zami di Milano e SestoSpazio; l’istituzione del Registro delle Unioni Civili fin dal 2013, Love is love, festa di San Valentino per le unioni civili e infine la festa del 18 agosto 2016 in occasione della celebrazione della prima unione civile nel nostro Comune, dopo l’entrata in vigore della legge Cirinnà.La città di Sesto ha sempre creduto nella democrazia come la forma più alta di rispetto delle persone in quanto pieno riconoscimento della dignità di ogni essere umano, e questo non nonostante le differenze ma a partire dalle differenze, comprese quelle di orientamento sessuale.

Annunci


Categorie:Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: