Politica & Polemiche: il Pd lancia strali al candidato del centrodestra Di Stefano critico sulla presenza di due stranieri nella lista Chittò

Marco Esposito

    SESTO SAN GIOVANNIIl segretario del Pd Esposito manda il seguente comunicato:

Non avendo validi argomenti politici con cui condurre la propria campagna elettorale il candidato sindaco di Forza Italia, Roberto Di Stefano, ha pensato bene di azionare la macchina del fango per screditare il Partito Democratico di Sesto, e, cosa ancora più meschina, basa il suo squallido tentativo di screditamento facendo leva sulla “pancia” dei cittadini e fomentando una insensata e ingiustificata paura. Per un candidato Sindaco che dice di avere a cuore il benessere della città e dei sestesi già questa è una contraddizione in termini.
Questa volta  il candidato del centro destra se la prende con due nostri candidati al Consiglio comunale : Bilal Daaou, un cittadino italiano di 22 anni  di fede musulmana, e Fayez Eissa, un egiziano di religione cristiana di rito copto.
Roberto di Stefano non ha scoperto nessun ” scheletro nell’armadio” perchè quella del Pd di candidare due sestesi provenienti dalle comunità islamica e copta è motivo di orgoglio  perchè , da sempre, crediamo in un percorso d’inclusione costruito su solide basi con entrambe le comunità. Bilal Daaou e Fayez Eissa sono due persone profondamente democratiche e da molto tempo impegnate nel nostro territorio in un percorso di integrazione delle loro comunità, apportando anche un valore aggiunto allo sviluppo cittadino attraverso le loro professionalità, Fayez Eissa è un Dottore Commercialista e Bilal Daaou un laureando in Ingegneria. Inoltre i nostri due candidati stanno dando un importante contributo alla partecipazione e alla vita democratica della nostra città, coinvolgendo gli esponenti delle loro comunità in un percorso che li porta, attraverso il voto, ad essere cittadini a tutti gli effetti, con tutti gli oneri – oltre che gli onori – che questo comporta.
Nel maldestro tentativo di rimestare in un torbido che, in realtà, non esiste, Di Stefano dimentica di dare un’occhiata all’attività social dei suoi candidati, uno dei quali sul suo profilo facebook mostra in bella vista un busto di Mussolini ed è un dichiarato simpatizzante di Forza Nuova. Che spieghi questa sua scelta ai cittadini di Sesto, città Medaglia d’Oro al Valore Militare per la Resistenza. E già che c’è spieghi anche la facilità con cui la sua lista si è alleata con una forza politica come la Lega Nord, che proprio in questi giorni sta vaneggiando di una ” sostituzione etnica ” che starebbe avvenendo nel nostro Paese.
Noi siamo orgogliosi di avere tra i nostri candidati due cittadini sestesi che danno , da tempo, il meglio di sè per la città ed i suoi cittadini, il candidato di Stefano può dirsi altrettanto orgoglioso del suo candidato di estrema destra e della sua alleanza con un partito come la Lega Nord, sempre più simile a quello della Le Pen?

Marco Esposito, segretario Cittadino PD Sesto San Giovanni 

Annunci


Categorie:Politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: