Quelli che…ritratto semiserio dei candidati sindaco: Gianpaolo Caponi ha combattuto con tutti i mezzi per una svolta decisiva “io sono il Capitano civico”

SESTO SAN GIOVANNILa rubrica “Quelli che…aspiranti consiglieri…” ha destato molto interesse tra i lettori di Dialogo News e anche tra gli stessi protagonisti della politica cittadina. Non ci saremmo aspettati che alcuni candidati, che non hanno trovato spazio per questione di tempo, siano rimasti delusi e ci hanno chiesto di pubblicare il loro profilo. Ci scusiamo con quanti avrebbero voluto comparire e non abbiamo dato l’opportunità. 

Ci preme, invece, accontentare quanti ci hanno chiesto di pubblicare i profili dei sei candidati a sindaco. Questo ulteriore sforzo redazionale ci ha costretti ad un lavoro extra ma lo facciamo con l’umiltà e l’ironia che contraddistingue la rubrica e Dialogo News, rispettoso di tutti anche se punzecchia alcune “doti” dei protagonisti. Nello stilare i ritratti dei candidati a sindaco ci siamo attenuti a una valutazione che tiene conto delle dichiarazioni e interventi che ognuno ha dimostrato in tutti questi mesi di campagna elettorale. Ovviamente si tratta, comunque, di affermazioni che sono opinabili, anche se abbiamo cercato di dare ad ognuno la giusta fotografia, anche nei particolari che possono risultare poco graditi. Speriamo di accontentare tutti. Infine, per una questione di logica, pubblichiamo i ritratti in ordine alfabetico. 


Ha condotto una campagna elettorale lunga, dispendiosa e costosa. Si è dotato di una struttura con spin doctor, esperto di web, curatore d’immagine  e ufficio stampa, da far invidia ai candidati alle presidenziali americane.  Ha occupato con interviste, proclami, slogan e foto, decine di pagine di giornali locali. Per mesi ha coperto col suo faccione i muri della città. Ha messo a disposizione dei suoi fans: magliette col logo della sua lista, bandiere, gazebo ecc.

Gianpaolo Caponi candidato sindaco di Sesto nel Cuore e altre tre liste d’appoggio, sa bene che questa è la battaglia decisiva: se non raggiunge l’obiettivo minimo del ballottaggio la sua breve avventura politica amministrativa finisce qui. Ha promesso molto, spesso anche di più. Ha affrontato tanti temi: dal sociale, allo sport, ai giovani, ai trasporti, educazione, all’urbanistica promettendo soluzioni  e innovazione per ognuno. I suoi progetti di investimento sembrano un  piano quinquennale.

Il Capitano, come inopportunamente qualche suo collaboratore l’ha denominato, preso dall’ansia della competizione, non è riuscito a trattenersi. Caponi, in realtà è  molto meglio di come  appare, ma molto meno di come i suoi l’hanno fatto apparire in questa campagna elettorale. Quando si renderà conto, che vale di più una critica  anche forte, piuttosto che i salamalecchi di collaboratori, amici e qualche giornale compiacente, e abbandonerà quell’aria da primo della classe, che si è cucito addosso, vorrà dire che ha raggiunto la maturità e l’equilibrio del candidato giusto.  

Il suo motto potrebbe essere:  Io sono il senso civico.  Valutazione complessiva:  sufficiente.

Annunci


Categorie:Politica, Varie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: