La Tazzina di Caffè

   ®    Abbiamo letto e riletto più volte il comunicato che rendeva pubblico l’accordo tra Gianpaolo Caponi e Roberto Di Stefano. Sinceramente non abbiamo capito quali sono i valori in comune che hanno spinto i due a siglarlo. Forse l’accusa che  Caponi ha rivolto al suo nuovo alleato durante tutta la campagna elettorale, di essere responsabile ancor più della Chittò, dei cosiddetti disastri di Sesto? Forse la purezza e il candore di Sesto nel Cuore e delle liste collegate sui valori del civismo e contro la degenerazione della politica? Forse il valore unico di servizio e non di occupazione del potere, che segnava un distacco abissale tra Caponi e Di Stefano?

Niente di tutto ciò. All’improvviso, seppur non esplicitati, sono emersi come d’incanto i valori comuni tra Caponi e Di Stefano. Naturalmente al di sopra, e al di fuori, di ogni occupazione di potere, salvo la garanzia per il Capitano in caso di vittoria, di essere vicesindaco e di ottenere tre assessorati, la Presidenza del Consiglio Comunale ecc. ecc.

Per la  serie: “Pur di non fare i conti con la realtà preferiamo convivere con la finzione, spacciando per autentiche le ricostruzioni ritoccate o distorte su cui basiamo la nostra visione del mondo“. (M. G.)

Annunci


Categorie:Varie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: