La Tazzina di Caffè

     ®    La storia politica di Antonio Foderaro, candidato sindaco bocciato, ma eletto consigliere comunale per il M5s, si conclude ancora prima di cominciare. L’ingegnere rimasto disoccupato, finito al centro di un giallo comico alla Fantozzi, per avere con una e-mail chiesto aiuto, alla vigilia del ballottaggio,  per un impiego in una delle società della Regione, al neo sindaco di centrodestra Roberto Di Stefano, nell’aula consiliare non metterà mai piede. 

Il partito di Grillo in una nota secca, e senza giri di parole, gli ha dato il benservito nel: ” …rispetto della volontà di decine di cittadini che con il loro voto hanno creduto e sostengono il Movimento 5 Stelle, che ha nel DNA la trasparenza, la distanza dagli inciuci e la volontà di portare nelle istituzioni i veri bisogni dei cittadini…”. 

Una vera ammissione di fallimento nella scelta dei candidati. Naturalmente nel nome della purezza pentastellata. Ma la storia insegna che… “c’é sempre un puro, più puro che ti epura“.

Annunci


Categorie:Varie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: