Sfilata animalista dopo le torture a un gatto: partecipa delegazione animalista di Sesto

   SESTO SAN GIOVANNI – Vogliamo una cultura diversa che si nutra di rispetto, di empatia e di amore per qualsiasi essere vivente”. A dirlo è Tatiana Valtorta, coordinatrice regionale del Movimento Animalista intervenuta a Pozzuolo Martesana (MI), insieme con una folta delegazione di rappresentanti e militanti, alla manifestazione in ricordo di “Micio”, il gatto fatto esplodere qualche settimana fa da alcuni criminali che gli hanno messo in bocca un petardo e che poi hanno prontamente rimosso il corpo prima dell’intervento delle forze dell’ordine.

E’ stata – racconta la Valtorta – una fiaccolata emozionante e molto partecipata. Un’anticipazione della manifestazione che faremo a Roma, l’8 luglio per chiedere pene più severe per chi maltratta, abbandona o uccide un animale. Come già previsto in sette proposte di legge della nostra presidente Michela Vittoria Brambilla che chiederemo al parlamento di approvare al più presto. Non possiamo più sopportare azioni così efferate da parti di questi criminali che, pur macchiandosi di un reato, non vengono puniti come meriterebbero. Nel caso di Pozzuolo Martesana sarà difficile trovare i colpevoli: abbiamo chiesto che chi sa parli, che chi conosce i colpevoli di questo gesto vada a denunciarli alle forze dell’ordine”.

Insieme con Valtorta hanno preso parte alla fiaccolata la responsabile di Sesto San Giovanni Paola Borgonovo e il suo vice Crispiano Visigalli, la coordinatrice provinciale di Pavia Carmen Pelaez, quella di Monza e Brianza Eleonora Villa, quella di Bergamo Marta Rossi, quella di Lecco Rosanna Ottolini, il vice coordinatore di Milano Roberto Cavallo oltre a Cristian Raggi, rappresentante della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente di Brescia. Insieme con il Movimento Animalista c’erano anche i volontari di Animalisti Onlus con Alessandro Mosso, IAPL Italia, il Fronte Animalista e CNDAI Italia. “Tutti assieme – conclude Valtorta –  per condannare e chiedere giustizia per questa vita spezzata e per tutte le altre vittime innocenti uccise da persone crudeli e senza scrupoli. Come abbiamo sottolineato più volte ieri sera chi è capace di tali azioni e’ un pericolo per tutta la società. Come dimostrano vari studi, moltissimi serial killer hanno cominciato la loro “carriera” criminale seviziando gli animali, per poi passare a compiere le stesse crudeltà sugli uomini”.

Annunci


Categorie:Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: