Sesto, una speranza di futuro per l’ex Alstom e nel frattempo Di Stefano ritorna nella fabbrica occupata da sindaco

SESTO SAN GIOVANNISi apre uno spiraglio per la salvezza dell’ex Alstom di viale Edison a Sesto, dove da mesi i lavoratori presidiano l’azienda per evitare la chiusura dopo l’acquisto da parte di General Electric, che ha subito dichiarato gli esuberi e la decisione di trasferire altrove la produzione. Nell’ultima riunione di lunedì al MISE (Ministero dell’Economia) è stato comunicato che c’è interesse a rilevare la società da parte di due aziende come Abb o Honeywell.

Nei giorni scorsi, prima dell’incontro al MISE, incaricati delle due società hanno visitato la sede dell’azienda sestese, dove una cinquantina di lavoratori che non si sono arresi all’idea della chiusura presidiano la sede con la speranza di poter riprendere a lavorare. Ed ora si apre una po

Il sindaco Di Stefano in visita all’Alstom.

ssibilità concreta da parte degli acquirenti pronti a rimettere sul mercato l’attività dell’ex Alstom.

Il sindaco Roberto Di Stefano, che era stato in visita nello stabilimento occupato da aspirante primo cittadino, è ritornato a trovare gli operai e dopo la visita ha detto: “Ho incontrato oggi, insieme all’assessore Maurizio Torresani, i lavoratori di General Electric (ex Alstom). In questo difficile momento per l’azienda e soprattutto per i lavoratori abbiamo garantito massimo sostegno ai dipendenti, la continuità negli impegni e una presenza forte nelle trattative. Il Comune sarà parte attiva per difendere il lavoro, arrivare alla reindustrializzazione del sito e garantire piena occupazione. Il nostro obiettivo, condividendo le speranze di sindacati e lavoratori, è arrivare all’occupazione di tutti i lavoratori coinvolti nella vertenza con il pieno ritorno all’operatività nel sito di Sesto San Giovanni. Proprio per questo intensificheremo, alla luce delle trattative emerse al tavolo del Mise, gli incontri con le parti in causa per arrivare a un risultato positivo“.

 

Annunci


Categorie:Attualità

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: