La Tazzina di Caffè

  ®   La scelta del Pd, della lista Insieme per Monica Chittò e della Lista popolare x Sesto di votare sin dal primo scrutinio Giovanni Fiorino, Presidente del Consiglio Comunale, è decisamente positiva. Significa avviare un’opposizione attenta e non gridata, ma soprattutto dare un mandato di rappresentatività al neo presidente, pieno, autonomo e al di sopra delle parti.

Viceversa isola completamente il M5S  che non l’ha votato, nel limbo dell’opposizione a prescindere, che non porta da nessuna parte. Fuori luogo e ridicola dopo la triste vicenda del candidato sindaco Foderaro, è apparsa la dichiarazione del gruppo pentastellato, sull’inciucio tra maggioranza e Pd.

Consigliamo la lettura di Tommaso Campanella, che tra l’altro affermava: “Io nacqui a debellar tre mali estremi: tirannide, sofismi, ipocrisia“. (T.C.)

Annunci


Categorie:Varie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: