Perline, la matematica non è un’opinione ma la base della bellezza nell’arte: Acropoli e Partenone guardano il sorgere del sole

  Che la matematica fosse bella forse qualcuno l’aveva anche capito, ma che addirittura fosse all’origine della Bellezza per antonomasia beh questo forse no. L’osservatorio nazionale di Atene ha tra i suoi tesori il telescopio Dorios che consente di ammirare le bellezze della città sotto la luce bianca di luna e stelle. Niente di strano se non fosse che l’osservazione ha indotto alcuni studiosi internazionali ad ipotizzare che i templi greci siano stati costruiti per allineare le parti abitate della terra con i pianeti. E qui la matematica e la geometria entrano in scena con tutta la portata estetica del caso.

Acropoli, Partenone, tempio di Atena Polias e Nike, a detta di alcuni professori associati dell’università di Atene che hanno utilizzato rigorosi metodi geodetici, sarebbero stati orientati considerando l’inclinazione dei raggi solari al sorgere. In questo modo si celebrava la nascita del giorno in onore del Dio a cui era dedicato ciascun tempio. La luce del sole levante si manifesta esattamente sull’asse centrale del tempio ed illumina naturalmente la statua del Dio. Per il santuario di Aphaia ad Egina e per il Partenone sono stati perfetti triangoli isosceli a donare la bellezza indiscutibile che li caratterizzano. #archeoastronomia e l’inaspettata bellezza della matematica # (Tania Di Leva)

Annunci


Categorie:Varie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: