Sesto, il sindaco alla manifestazione di commemorazione del giudice Borsellino: “Sarà un nostro riferimento”

SESTO SAN GIOVANNI – Con una cerimonia-dibattito in villa Visconti d’Aragona in occasione del XXV anniversario della strage di via D’Amelio in cui persero la vita Paolo Borsellino e la sua scorta, si sono ricordate le vittime della mafia con un dibattito e un concerto. Il Sindaco, Roberto Di Stefano, ha portato il saluto dell’Amministrazione.

E’ importante ricordare e mantenere vivo il lavoro, la correttezza, i valori che le persone come Borsellino e Falcone hanno rappresentato. Persone che hanno pagato con la vita il loro impegno nella lotta alla mafia per il bene del nostro paese. La mafia non è presente solo al sud, come si ripete spesso e a torto: è presente anche nei nostri territori sotto forma di criminalità organizzata. Proprio su questo punto – ha detto Di Stefano – su diciassette progetti relativi ai beni confiscati alla mafia in provincia di Milano, ben cinque sono sestesi. Tra questi la sede dell’Informagiovani e altre strutture messe a disposizione di associazioni che si occupano di donne vittime di violenza, tossicodipendenti ed emergenze assistenziali. Questa nuova Amministrazione avrà sempre come riferimento persone come Falcone e Borsellino, morti per garantire la sicurezza e il rispetto della legalità e che saranno un faro per la nostra attività politica ed amministrativa”.

Annunci


Categorie:Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: