Bresso, incendio al deposito di Bruzzano: non ci sono pericoli per la salute dei cittadini

     BRESSOUna riunione tra i responsabili dei pompieri e dell’ufficio ecologico della regione e di Milano per stabilire che non “vi sono rischi per i cittadini a causa dell’incendio che ha distrutto un deposito di rifiuti“. I comunicato è stato necessario per dare una risposta a tutte le richieste dei cittadini dei comuni a nord di Milano (Bresso, Cusano, Cinisello, Nova Milanese) che hanno subito le conseguenze del fumo sprigionatosi dopo l’incendio.

Proseguono le polemiche per un incendio dalle cause ancora non note che si è sviluppato in un’azienda di stoccaggio dei rifiuti, che si trova al centro di una zona residenziale, nella periferia nord della metropoli. Con un quartiere, in particolare, che da stamani, a seconda del vento, è completamente avvolto da una nube di fumo denso e bianco. E con il Comune che punta il dito contro le autorizzazioni rilasciate dalla Regione (mentre l’ultimo rinnovo, come prevede la Legge, pare sia stato vidimato dalla Città metropolitana). I pochi passanti si coprono il viso come possono, camminando in fretta nelle strade semi deserte.

Nessuno chiude le strade, nessuno spiega cosa fare, abbiamo chiuso le finestre e stop“, ha detto un residente preoccupato. I vigili del fuoco sono al lavoro dalle 20 di ieri per spegnere l’incendio che, seppur circoscritto e sotto controllo, continua a trovare materiale con cui alimentarsi. Un asilo, che si trova a 50 metri dalla struttura, stamani non ha aperto. Dall’altra parte della strada ci sono delle case popolari, con tanti bambini che giocano in cortile. La direzione del vento per ora li ha risparmiati ma si ipotizzano tempi lunghi per spegnere le fiamme, forse tutta la giornata di oggi. L’odore acre, fortissimo ed estremamente fastidioso sul posto – un quartiere denominato Bruzzano – si avverte però anche in altri quartieri, perfino in centro.

Ci hanno detto che non ci sono sostanze pericolose, ma il fumo non fa mica bene, chi ha autorizzato questo impianto?“. Nel pomeriggio il Comune di Milano ha fatto sapere che ‘non risultano situazioni pericolose per la salute pubblica’. La nota è stata emessa dopo l’incontro a Palazzo Marino tra i tecnici del settore Ambiente di Città metropolitana, Regione Lombardia e Comune di Milano, Ats, Arpa, Vigili del fuoco, al quale hanno preso parte anche i comuni di Novate, Cormano, Bresso e Cinisello Balsamo e il Municipio 9.

Vigili del fuoco, Arpa e Ats hanno analizzato la composizione del fumo nero e denso che si è diffuso da Bruzzano verso tutta la città e i comuni confinanti e, secondo quanto comunicato, non risultano esservi attualmente microinquinanti in concentrazioni significative e tali da creare effetti nocivi per la salute, tuttavia – spiega il Comune – le analisi e i monitoraggi continueranno nelle prossime ore e nei prossimi giorni per verificare l’evoluzione della situazione.

Annunci


Categorie:Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: