Sesto, alta tensione tra il Comune e la comunità mussulmana sulla costruzione della moschea: la Giunta dice stop

 

La moschea provvisoria di via Luini

SESTO SAN GIOVANNI – Rapporti tesi al massimo tra la nuova giunta di centrodestra di Roberto Di Stefano e la comunità mussulmana che ha la sede di riunione e preghiera provvisoria in via Luini a Sesto San Giovanni. La Giunta ha dato 20 giorni di tempo ai responsabili per mettersi a posto con i pagamenti arretrati e le norme di bonifica, tempo passato senza che gli interlocutori abbiano dato una risposta perché ritengono di essere in regola e di avere rispettato gli accordi con la precedente giunta Chittò.

Ora il rischio è che la Giunta possa arrivare alla demolizione della moschea provvisoria di via Luini e alla revoca della licenza per costruire quella definitiva. Un bel pasticcio che potrebbe creare una situazione di ordine pubblico e di ingestibilità della situazione perché i mussulmani si troverebbero senza un luogo di preghiera ma con la possibilità di ritornare in via Veneto dove hanno un capannone di proprietà.

La situazione non è certo di facile soluzione è anche se la Giunta Di Stefano deve mantenere l’impegno assunto con gli elettori di bloccare la grande moschea, ora deve trovare la strada giusta per accontentare i cittadini e la comunità mussulmana che per ora resta in silenzio e sta studiando la pratica con i legali per opporre resistenza al progetto di chiusura.

 

Annunci


Categorie:Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: