Sesto, la procura di Monza chiude il caso sulla morte del killer di Berlino: per i poliziotti fu legittima difesa

Anis Amri, ucciso alla stazione ferroviaria.

   SESTO SAN GIOVANNILa procura di Monza ha chiesto l’archiviazione sul caso della morte del tunisino Anis Amri, rimasto ucciso nello scontro a fuoco con due poliziotti del commissariato di Sesto, che la notte del 23 dicembre scorso,  alla stazione ferroviaria di Sesto San Giovanni. Il killer di Berlino durante il controllo aveva estratto la pistola e sparato contro gli agenti che replicarono al fuoco uccidendolo con due proiettili.

Ora la procura di Monza, che indaga per competenza territoriale, ha chiesto l’archiviazione contro i due agenti che agirono per “legittima difesa”, chiudendo definitivamente e formalmente la brutta vicenda di Natale, dopo che il killer si era reso protagonista della strage di Berlino con 12 vittime e oltre 60 feriti.

Questo il commento del sindaco Di Stefano sul caso: “Giusta e opportuna la richiesta d’archiviazione per i poliziotti che bloccarono e colpirono il terrorista Anis Amri a Sesto San Giovanni. Colgo ancora una volta l’occasione per ringraziare i due agenti del Commissariato di Sesto San Giovanni e più in generale tutti gli uomini e le donne che nella mia città e in tutto il Paese operano quotidianamente per garantire sicurezza. Ribadisco altresì che il Comune di Sesto San Giovanni, non sborserà neppure un euro per le spese post-mortem per il mostro di Berlino”.



Categorie:Cronaca, Giudiziaria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: