L’ex Provincia, ora Città Metropolitana, occupata dai dipendenti che rischiano il posto

    MILANOSono lavoratori dell’ex Provincia ora passati a Città Metropolitana che lavorano con contratti a termine rinnovati di anno in anno. Ma il contratto scade domani 30 settembre e sembra che per loro non ci sarà futuro per mancanza di soldi nelle casse della Città Metropolitana. Oggi i dipendenti precari hanno occupato la sede di via Vivaio.

La storia si ripete – hanno spiegato i dipendenti ai quali viene rinnovato il contratto periodicamente a tempo determinato da una decina di anni -. La Città metropolitana di Milano è nuovamente sull’orlo del dissesto. Noi, 33 precari, con contratto in scadenza al 30 settembre 2017, garantiamo l’erogazione di servizi fondamentali e da lunedì rimarremo a casa“.

L’assemblea dei lavoratori Milano ha votato il presidio permanente. “Noi precari non andremo via, resteremo in occupazione fino a quando non avremo delle risposte certe in merito al futuro del nostro Ente che, ricordiamo, eroga servizi fondamentali a cittadini, comuni e imprese – affermano -. Nelle scorse ore abbiamo appreso che lunedì a Roma si terrà il vertice tra i Sindaci delle Città metropolitane italiane e il premier Gentiloni cui parteciperà anche il Sindaco Sala”.

Ci sarà una soluzione? La probabilità maggiore e quella di qualche balzello in più per rimpinguare le casse di Città Metropolitana un ente che ha ereditato i compiti dell’ex provincia senza però avere il passaggio della cassa. La solita storia all’italiana.



Categorie:Attualità, Politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: