Bresso, la Zambon alla svolta: costruisce nuovi spazi e raddoppia le presenze di personale

   BRESSODi strada da quel lontano 1906, anno di fondazione, la Zambon ne ha fatta. Ha vissuto tre generazioni con modifiche e miglioramenti. Ora è nel settore farmaceutico, con prodotti di avanguardia nel campo della broncopneumopatia cronica ostruttiva. Un fatturato di oltre 700 milioni di euro e 2.800 dipendenti in tutto il mondo. Ora la Zambon raddoppia gli spazi della sede di Bresso, portando le presenze da 600 a 1.200 nel giuro di pochi anni.

Sono iniziati i lavori per l’ampliamento di OpenZone, il campus privato dedicato alle scienze della vita realizzato da Zambon. L’investimento complessivo del gruppo farmaceutico per i lavori è di 56 milioni di euro. Il progetto, firmato dall’architetto Michele De Lucchi, porterà entro il 2020 al raddoppio degli spazi e dei lavoratori già esistenti: si passerà quindi a una dimensione complessiva di 37mila metri quadri, con l’obiettivo di ospitare 1200 persone.

Si parte con la realizzazione del primo edificio che ospiterà i nuovi uffici della Zambon per proseguire con la costruzione di due torri con spazi dedicati a laboratori di ricerca e start up con progetti imprenditoriali innovativi nel campo della salute. “Con il raddoppio degli spazi passeremo da 600 a 1200 persone ospitate, tra startupper, ricercatori e imprenditori che condividono i nostri valori, mettere al centro la salute delle persone“, ha spiegato il presidente di Zambon spa, Elena Zambon.



Categorie:Attualità, Sanità

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: