La Tazzina di Caffè

    ®  Serata all’insegna della restaurazione e dell’oscurantismo l’ultima trascorsa  in Consiglio comunale a Sesto. La maggioranza di centrodestra, la cui parola d’ordine era: “da oggi avremo  un comune accessibile a tutti“, dopo aver eretto barricate fisiche, si contraddistingue per quelle politiche. Abbandonato completamente l’ascolto con le realtà del territorio, si limita ad ascoltare solo qualche sentinella di quartiere senza titolo, dichiaratamente espressione politica di maggioranza.

Si approva così il nuovo regolamento sui sussidi senza incontrare le associazioni che operano in questo settore, vedi la Caritas e la San Vincenzo de Paoli, si introduce un criterio di esclusione, per chi richiede il sussidio, che cozza con i principi costituzionali. D’ora in poi non potranno accedere ai contributi economici coloro che sono stati condannati (ma anche che hanno scontato la pena) per alcune tipologie di reato.

Di solito sono quelli che per reintegrarsi e riabilitarsi ne hanno più bisogno. La nostra amministrazione come ha giustamente affermato Roberta Perego capogruppo Pd in consiglio: “abbandona gli ultimi, anche se hanno sbagliato, “marchiandoli a fuoco per sempre” ed escludendoli dalla società”. Questa scelta della giunta è priva di contenuti sociali e contraria ad ogni forma di solidarietà.

Per la serie: “Contenuto senza metodo conduce al fanatismo, metodo senza contenuto a vuoti cavilli; materia senza forma a un sapere faticoso, forma senza materia a vuote supposizioni”. (J.W.G.)



Categorie:Varie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: