Fatturazione elettronica, una serata dei Giovani Sestesi per spiegare come regolarsi dal prossimo anno

    SESTO SAN GIOVANNILa fatturazione elettronica arriva tra “capo e collo” dal primo gennaio 2019, con l’entrata in vigore della legge che anticipa tutte le altre nazioni. Un dodo per registrare le fatture sia per chi le emette che per chi li riceve completamente nuovo e bisogna sapersi adeguare per non incorrere in sanzioni spiacevoli. La materia è complessa sia per il metodo che per i mezzi che non tutti hanno, soprattutto le persone anziane e che non hanno strumenti tecnologici. Ma bisogna adeguarsi e i Giovani Sestesi con la serata svoltasi a villa De Ponti hanno cercato di dare un aiuto ai cittadini e commercianti.

I relatori hanno illustrato e commentato gli strumenti e le procedure necessarie ad affrontare la grande innovazione che attende tutti, imprese e liberi cittadini, a far data dal primo gennaio 2019. Dubbi e preoccupazioni legate all’entrata in vigore dell’obbligo di fatturazione elettronica hanno trovato voce, oltre che negli interventi dei due professionisti presenti alla serata i Dott. P. Valesini ed E. Ginevra, nella testimonianza offerta da Antonio Saponara, vicesegretario della formazione politica e imprenditore, che ha parlato delle principali domande formulate alla sua attenzione dalla clientela e dai colleghi di settore.

Malgrado non sia per nulla usuale, né specificatamente legata o rivolta al territorio, abbiamo voluto comunque affrontare l’innovazione procedurale legata all’obbligo di fatturazione elettronica, perché, direttamente o indirettamente, riguarderà molti, se non la globalità, tra i cittadini sestesi” ha dichiarato Paolo Vino, Segretario Politico della Lista Civica Giovani Sestesi. In questo nostro approccio unico e alternativo rispetto alle altre forze politiche presenti in città risiede l’elemento che ci caratterizza e ci qualifica come formazione autenticamente civica. Lo stato del commercio di vicinato in città è sotto gli occhi di tutti, vi dedicheremo un appuntamento subito dopo le festività natalizie. Il 2018 dei Giovani Sestesi si chiuderà il 12 dicembre prossimo con la presentazione dell’ultima opera – un romanzo postumo firmato da Giovanni Bianchi, per il quale prosegue, attraverso i nostri gazebo, la raccolta firme legata alla volontà di intitolargli una via o una piazza in città“.

Annunci


Categorie:Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: