CRONACA DAL PALAZZO / L’ironia del consigliere Piano sul nuovo regolamento delle Consulte

  “Avete costruito un documento che asfalta la democrazia …pensavo che fosse opera dell’assessore Lamiranda“. Così, in colpo solo, Sandro Piano della Lista popolare x Sesto, tra il serio e faceto, ha distrutto il documento sul regolamento delle associazioni che normalizza la partecipazione e con ironia ha etichettato l’attuale giunta. Sempre Piano, con sarcasmo ha definito la consulta delle consulte (sic), da congresso panrusso. Sublime.

Bellissimo intenso e penetrante l’intervento della consigliera Monica Chittò, che pacata com’è nel suo stile ma fortemente determinata, ha fatto volare alto il dibattito in consiglio comunale. Il suo è stato un accorato appello a non distruggere la storia della partecipazione democratica della città. 

Sicura e decisa anche Stefania Di Pietro, della lista Insieme per Sesto, che ha voluto segnare il suo radicamento ai valori fondanti della storia di Sesto contrapponendosi fortemente alle scelte della giunta. Travagliato nella forma l’intervento del civico Marco Lanzoni, sempre più anima persa tra l’appoggio al sindaco e la fedeltà all’ex Capitano Caponi. Per il resto nebbia, solo interventi di basso livello. Veniva voglia di chiedere agli intervenuti: “Quando avete finito, spegnete la luce“.



Categorie:Attualità, Politica

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: