Sesto, qualcosa si muove sulle ex aree Falck: la giunta approva il piano di inizio cantieri mentre l’ad di Milanosesto Bizzi cerca nuovi partner

L’area Falck com’era all’origine

    SESTO SAN GIOVANNILe voci sulla trasformazione delle ex aree Falck si rincorrono: alle dichiarazioni degli amministratori sestesi che approvano in giunta il piano di via libera ai lavori di cantierizzazione fa eco la notizia che l’ad di MilanoSesto, la società che gestisce le aree, Davide Bizzi vorrebbe lasciare spazio ad altre società e si fanno i nomi dei colossi americani Hines-Prelios. Tutto procede, a rilento, al di là dei proclami e certamente ci sono difficoltà finanziarie soprattutto nell’esposizione verso le banche. Ci saranno colpi a sorpresa?

Rimanendo a quanto è detto dalla voce dell’amministrazione si sa che i progetti di fattibilità sono stati approvati. La nota del Comune spiega che: “Tra le varie opere di urbanizzazione autorizzate in via definitiva dall’amministrazione c’è il Ring Nord (nuovo svincolo uscita Sesto – Tangenziale Nord) per un valore di quasi 22 milioni di euro, il pacchetto Ring Sud (viale Edison) per circa 9 milioni di euro e tutta la viabilità e posteggi interrati obbligatori per legge per un valore di Euro 32 milioni circa. L’intero intervento sulle aree Falck prevede opere pubbliche per circa 231 milioni di euro per opere di urbanizzazione primaria, secondaria, servizi costruiti e standard qualitativi, oltre 5 milioni per la biblioteca (che verranno dirottati per costruire il nuovo commissariato) e 16 milioni del soggetto proponente per il collegamento Stazione Fs a scavalco T5 centro commerciale. Da oggi il cerino dell’intervento passa in mano alla proprietà ed ai suoi investitori immobiliari”.

Il sindaco Roberto Di Stefano ha detto: “Siamo soddisfatti per questo ulteriore passaggio amministrativo. Sta procedendo tutto bene per lo sviluppo delle aree ex Falck, siamo all’inizio di un percorso fondamentale che cambierà la nostra città e ci renderà protagonisti di una svolta epocale basata sulla ricerca e sulla salute, con notevoli ripercussioni positive per il territorio e per i sestesi. Si tratta di un piano complesso che prevede numerose modifiche all’urbanistica, il Comune sta facendo in maniera rapida tutti gli atti e sta collaborando in maniera importante con tutti gli altri enti coinvolti”.

Da parte sua l’assessore ai lavori pubblici Antonio Lamiranda sostiene: “E’ un passaggio fondamentale per lo sviluppo delle ex aree Falck. Dopo il completamento dell’iter amministrativo per Città della Salute, l’amministrazione completa anche tutti gli atti propedeutici ai permessi di costruire. Da oggi MilanoSesto potrà iniziare la cantierizzazione dell’area Concordia. Ora l’urbanistica inizierà la discussione per il pacchetto Unione”.



Categorie:Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: