Botti di capodanno vietati in tutti i comuni del NordMilano: multe fino a 500 euro

   SESTO SAN GIOVANNILe ordinanze apposite non sono state firmate dai sindaci dei vari comuni del NordMilano, ma attraverso i comunicati sui siti istituzionali fanno sapere che il regolamento di polizia urbana vieta l’uso dei botti in città, in particolare per evitare pericolo ai minori e di spaventare gli animali, i quali durante l’esplosione dei petardi e mortaretti si prendono di paura e cercano riparo sotto i mobili.

I botti di capodanno rappresentano un potenziale pericolo per i bambini e una vera e propria tortura nei confronti dei nostri animali domestici. I divieti da soli servono a poco, se non accompagnati da una consapevolezza diffusa e condivisa sui pericoli che l’uso dei botti può provocare. Il nostro nuovo regolamento di polizia urbana prevede sanzioni fino a 500 euro, in base agli art.26. e 42. Auguri di buon fine 2018 e inizio 2019″, scrive il sindaco di Sesto Roberto Di Stefano su Facebook. ù

Il comune di Cinisello, oltre alle sanzioni, ha pubblicato un vero e proprio vademecum di comportamento verso gli animali: ogni anno tra dicembre e l’inizio dell’anno i botti causati da fuochi d’artificio e petardi oltre a provocare numerosi feriti causano gravi danni anche agli animali.

Sono decine e decine i cani e i gatti (con l’udito molto più sviluppato del nostro) che ogni anno fuggono per il panico causato dall’esplosione di petardi e fuochi d’artificio. Per molti di loro, la fuga si conclude tragicamente con la morte per investimento, mentre i più fortunati vengono portati in un canile, disorientati e a volte feriti. Alcuni di questi, con tatuaggio illeggibile e sprovvisti di microchip o medaglietta identificativa, non verranno mai più ritrovati dai loro padroni.

Invitiamo pertanto tutti a prendere le necessarie precauzioni e a prestare la massima attenzione in questo periodo, adottando questi semplici accorgimenti:

- quando portate a spasso il vostro cane, non slegatelo mai dal guinzaglio, neanche al parco o nei soliti posti di sgambamento

- non lasciate che i vostri amici a quattro zampe affrontino in solitudine le loro paure e togliete dalla loro portata tutti quegli oggetti che potrebbero provocare ferite in caso di contatto accidentale

- evitate di lasciarli all’aperto: la paura fa compiere loro gesti imprevedibili, il primo è la fuga

- non teneteli legati perché potrebbero strangolarsi

- non lasciateli sul balcone perché potrebbero gettarsi nel vuoto

- dotateli di tutti gli elementi identificativi possibili: microchip di legge, medaglietta identificativa, ect.

- se si nascondono in un luogo della casa, lasciateli lì tranquilli, perchè considerano sicuro il posto prescelto

- se manifestano uno stato di agitazione, mantenete un atteggiamento distaccato. Rassicurare e tranquillizzare il cane in queste circostanze equivale infatti a premiare e motivare il mantenimento di questo stato di agitazione

- cercate di minimizzare l’effetto delle deflagrazioni tenendo accese la radio o la televisione

- attenzione anche agli animali in gabbia: non teneteli sui balconi

- in caso di animali anziani, cardiopatici e/o particolarmente sensibili allo stress dei rumori, rivolgetevi con anticipo al vostro veterinario di fiducia

Annunci


Categorie:Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: