POLEMICHE DI PALAZZO 5 / Art. Uno: tra arringhe del sindaco e minacce una brutta pagina

  SESTO SAN GIOVANNIArt. Uno Mdp ci manda la seguente comunicazione:


Una brutta pagina quella di mercoledì sera in Consiglio Comunale tra l’interminabile arringa del Sindaco e le incredibili minacce del consigliere di maggioranza Vincelli rivolte alla capoguppo del Pd Roberta Perego, alla quale esprimiamo tutta la nostra solidarietà, con l’Assessora al Bilancio che dopo le scene mute in commissione addirittura abbandona l’aula dove è in discussione il piano di rientro che in teoria avrebbe predisposto lei, con il Sindaco che usa toni arroganti e di sfida anche nei confronti del Collegio dei Revisori, reo di sottolineare che non è nella condizione di esprimere un giudizio completo sul piano perché non è in possesso della documentazione necessaria.

Davvero una brutta pagina figlia dell’ ”andiamo a comandare” che è il fondamento del pensiero di un Sindaco incapace di aprire un dialogo con la città che governa, figlia dell’arroganza di una destra locale sempre più appiattita sulla linea del governo Salvini, una linea che si configura nella lotta ai più bisognosi, nel disprezzo verso chi invece meriterebbe maggiore attenzione.

Bene hanno fatto i gruppi di opposizione a lasciare l’aula al momento del voto perché
impossibilitati ad esercitare il loro ruolo da un’Amministrazione che pervicacemente insiste
nel negare la doverosa pubblicità agli atti e ai provvedimenti che vengono messi in votazione.
Tra fantasiose ricognizioni di bilancio con numeri che cambiano giorno per giorno e altrettanto fantasiosi piani di rientro continua il cammino di questa giunta verso il suo vero obiettivo che è quello di mettere in ginocchio la città, di vendicarsi della città e della sua cittadinanza, il tutto sempre nel silenzio complice delle cosiddette lise civiche che hanno di fronte a questa arroganza e a questi attacchi che prima che ai gruppi consigliari di opposizione rappresentano attacchi alla città è più che mai urgente un’azione forte e coesa dell’opposizione cittadina nelle sedi istituzionali come sul territorio.

La grande mobilitazione di venerdì 18 contro la decisione di concedere Spazio Arte ai neofascisti ha dimostrato che nonostante tutti i tentativi della destra la città è ancora viva ed è  assolutamente necessario che continui ad esserlo perché Sesto San Giovanni non merita tutto questo. (Gianpaolo Pietra)



Categorie:Attualità, Politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: