La Tazzina di Caffè

 ®  Roberto Di Stefano, sindaco di Sesto San Giovanni, sta precipitando in una deriva antidemocratica. Non solo sfratta le associazioni, ma attraverso la polizia urbana infligge all’Aned una multa di 216 euro per violazione del decoro urbano, con la motivazione di avere affisso lo striscione con la scritta “Questa è la Casa dei deportati dal 1977. Le loro storie non sono in vendita“.

All’Aned, inoltre, è  stato informalmente comunicato che sono in arrivo multe a loro indirizzate per ogni giorno di esposizione delle striscette con i nomi dei deportati morti nei campi di sterminio a partire da quindici giorni fa, per un totale di circa tremila euro. Di Stefano ha dichiarato di non sapere dell’esistenza dell’archivio, un patrimonio culturale enorme, dimostrando di non conoscere minimamente la storia della città.

Il tutto in buona compagnia dell’assessore Roberta Pizzochera a cui il viaggio a Mauthausen, insieme all’Aned, non è servito a niente. Ci troviamo di fronte ad un’amministrazione comunale non solo insensibile, ma decisa ad assestare in duro colpo alla storia della città. Un’avventura pericolosa in cui si è lanciato Di Stefano, convinto di poter disfare tutto. Il suo è un comportamento, che rischia seriamente di portare la città in un incomprensibile e pericoloso baratro.

Per la serie: “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario”. (Primo Levi) 

Annunci


Categorie:Varie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: