Provvedimenti antismog: da domani scattano le limitazioni nei comuni con oltre 30mila residenti

SESTO SAN GIOVANNIScattano domani, ‪venerdì 3 gennaio, le misure temporanee di 1° livello nei comuni coinvolti (quelli con più di 30.000 abitanti, oltre a quelli aderenti su base volontaria) nelle 6 province di Milano, Monza, Cremona, Pavia, Bergamo e Como. L’utilizzo di fuochi di artificio nella giornata del 1° gennaio, unito a condizioni meteorologiche particolarmente favorevoli all’accumulo degli inquinanti, ha portato un peggioramento delle concentrazioni del PM10, che in alcune aree partiva da valori vicini al limite.

Le misure temporanee riguardano il traffico (limitazioni per i veicoli fino a euro 4 diesel in ambito urbano, obbligo spegnimento motori in sosta), il riscaldamento domestico (limitazione all’uso di generatori a biomassa legnosa di classe inferiore ‪alle 3 stelle, riduzione di 1 grado delle temperature nelle abitazioni) e l’agricoltura (divieto di spandimento liquami zootecnici, divieto assoluto di combustioni all’aperto). Le previsioni meteo fornite da ARPA Lombardia per i prossimi giorni preannunciano condizioni ancora favorevoli all’accumulo degli inquinanti in atmosfera e per questo motivo si rende necessaria l’attivazione delle misure temporanee per la limitazione delle emissioni. Dunque, come previsto dalla d.G.R. n. 7095 del 18 settembre 2017, nella giornata di oggi (giorno di controllo) si attivano le misure temporanee di primo livello, operative da domani 3 gennaio.

Il comune di Sesto rientra nell’elenco delle cittàche applicano il blocco: Arpa Lombardia ha registrato che i livelli di PM10 hanno superato i limiti consentiti. Da venerdì 3 gennaio 2020 sono quindi attive le misure antinquinamento di 1° livello, definite da Regione Lombardia:
– blocco delle auto:
> veicoli privati: benzina Euro 0, diesel Euro 0, 1, 2, 3 e 4 dalle 8.30 alle 18.30
> veicoli commerciali:  benzina Euro 0, diesel Euro 0, 1  2 e 3 dalle 8.30 alle 12.30
– riduzione di 1°C del valore massimo della temperatura del riscaldamento:  divieto di superare la temperatura di 19° C nelle abitazioni e negli esercizi commerciali
Le misure rimarranno attive finchè i livelli di PM10 scenderanno sotto i 50 microgrammi per due giorni consecutivi.



Categorie:Attualità

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: