Basket relax: il Geas Allianz perde sul campo di Empoli reduce di quattro sconfitte

SESTO SAN GIOVANNIForse la certezza di essere già qualificata per la Coppa Italia e forse per i postumi delle feste le rossonere non hanno giocato con il solito piglio agonistico e la sconfitta inaspettata l’ha decretata il campo contro una squadra che era reduce da quattro sconfitte. Niente di compromesso se non la delusione per una vittoria alla portata e invece…

Il 2020 dell’Allianz Geas si apre con un passo falso: nell’ultima giornata del girone di andata Sesto cade nella trasferta di Empoli, che si riprende dal brutto momento dovuto anche ai diversi infortuni (quattro sconfitte di fila negli ultimi turni) grazie ad una buona prestazione e ad una gran tenuta nel finale. Le rossonere, già aritmeticamente qualificate alla Final Eight di coppa Italia, riescono comunque a rimanere ferme in sesta posizione con 14 punti.

Con il successo sulle lombarde le toscane guadagnano l’accesso al tabellone di coppa Italia: Empoli sale a quota 12 punti (al pari di Broni, perdente contro Ragusa, e di Vigarano, k.o. con Torino) ma grazie ai risultati negli scontri diretti supera le lombarde (ora none e out dalla coppa) e le emiliane (ottave) ed entra da settima nella griglia delle squadre convocate per il weekend lungo del 6-7-8 marzo.

Sesto parte bene, prima con un jumper di Brunner e poi con un appoggio di Crudo, in risposta al canestro di Trimboli. Il buon approccio alla gara delle ospiti continua anche poco dopo con la tripla di Oroszova, ben servita da Crudo, che vale il massimo +5 per le ragazze di coach Zanotti. Empoli però si riprende rapidamente e, sfruttando i diversi errori al tiro del Geas, scava un 11-0 in 4’ con 7 punti dell’americana Morris (+6 delle padrone di casa). Il contro-break dell’Allianz non si fa attendere: Panzera con un bell’arcobaleno, Brooque Williams con un gioco da tre punti ed Ercoli con un rimbalzo d’attacco e appoggio da sotto collaborano al 7-0 in 3’ che fa rimettere alle sestesi la testa avanti di una lunghezza. Nelle ultime due azioni del primo periodo Morris fa prima 2/2 ai liberi e poi segna il canestro del 17-14.

La seconda frazione si sviluppa tutta all’insegna dell’equilibrio: cambiano le interpreti di entrambe le squadre, ma il divario non muta di molto. A inizio quarto Trimboli riporta le sue per due volte sul +6, prima che la capitana Giulia Arturi accorci con una tripla a -3. La distanza è ritoccata fino a -3 anche dopo le buone iniziative di Verona, Brunner e Williams, ma dall’altra parte sono brave a trovare il canestro con continuità Mathias, Trimboli, Stepanova e la solita Morris. A 2’50’’ prima dell’intervallo lungo Verona subisce un fallo antisportivo da parte di Trimboli: ai liberi la play classe ’99 fa 1/2 ma nel possesso seguente mette un morbido jumper dall’angolo dell’area (-1 Sesto). Le toscane tuttavia non cedono e riescono a risalire a +6 con Narviciute e Morris.

Nelle azioni finali della frazione, per l’Allianz vanno a segno contro la difesa a zona della Use Verona e Brunner, ma per le toscane continua a macinare punti la guardia del Kentucky Morris, che riporta le proprie compagne a +6. Per tutto il primo tempo Empoli, trainata da una inarrestabile Morris, efficace soprattutto in 1 contro 1, trova il canestro con ottime percentuali (50% da due, 42% da tre e 90% ai liberi), mentre Sesto fatica maggiormente (37% da due, 16% dall’arco e 57% a gioco fermo).

Nella ripresa il Geas torna subito a minare il vantaggio delle avversarie con una bomba di Williams (-3), cui però risponde ancora Morris con un 2/2 a gioco fermo. Dopo qualche azione confusa, con tiri forzati e palle perse, sia da una parte che dall’altra, l’Allianz incanala l’energia delle proprie interpreti nella direzione giusta e con un jumper di Verona e due pesantissime triple consecutive di Ilaria Panzera produce un 8-0 in 1’30’’ e sale a +3. La tripla di Morris subito riporta il risultato in parità, ma Williams e Brunner, servita perfettamente da Verona, firmano il +4. Lo slancio acquisito dal Geas e il buon momento sia offensivo che difensivo si interrompono però nel giro di qualche azione: le ragazze di coach Cioni riescono ad invertire l’inerzia della gara unendo buone occasioni d’attacco (grazie soprattutto all’energica capitana Narviciute) ad un’efficace resistenza difensiva.

L’attacco dell’Allianz è bloccato (talvolta anche per qualche occasione sfortunata) e nella propria metà campo le ragazze di coach Zanotti incassano un 13-0 in 4’15’’ che porta le empolesi a +9. Il break delle padrone di casa si prolunga anche nel quarto finale, quando la tripla di Ruffini e l’1/2 di Stepanova (17-0 totale in 5’40’’) allargano il divario fino a 13 punti (massimo vantaggio delle toscane). Il time-out chiamato da coach Zanotti sembra rinvigorire le rossonere che, tornate sul parquet, seguono la scia di energia e talento di Costanza Verona e macinano un 9-0 (con 7 punti della playmaker) in 2’ fino a -4.

Empoli sente la pressione delle avversarie e in attacco non riesce più a comporre buone azioni corali, ma riesce ad ogni modo a segnare con la lunga Stepanova (prima una tripla al termine dei 24’’ e poi un 2/2 dalla lunetta) e con Morris (+9). L’Allianz, priva della combattiva Verona uscita per cinque falli, inizia a sbagliare diversi tiri e a perdere palloni, ma con 1’20’’ sul cronometro Arturi mette la bomba del -6. Nell’ultimo minuto di gioco Sesto si trova costretta a commettere diversi falli (uno su Trimboli, che fa 1/2 e tre sulla glaciale Morris che fa 6/6). A poco servono le triple segnate da Panzera (-5) e da Oroszova (-4 con 25’’ da giocare): a 15’’ dalla sirena Morris mette il terzo 2/2 a gioco fermo di fila e nell’azione seguente il Geas non riesce ad andare a canestro. L’incontro finisce 74-68.

Rispetto al deludente primo tempo, negli ultimi due periodi l’Allianz riesce a raddrizzare la mira dalla distanza e ai liberi: le rossonere tirano complessivamente con il 36% da due, 30% dai 6.75 e con il 75% dalla lunetta. Empoli chiude trovando il canestro con il 43% da due, con un superbo 53% dall’arco e con il 79% a gioco fermo (molti liberi tentati, 29, e 23 realizzati). Le toscane, ben fornite nel reparto lunghe, vincono la gara sotto le plance 41 a 36, ma soprattutto grazie ai rimbalzi delle esterne Trimboli, 9, e Morris, 8. Il Geas ruba 13 palloni (3 Williams e Verona), confermandosi squadra dalla spiccata predisposizione al gioco intenso nella metà campo difensiva (18 palle perse da Empoli).

Migliore in campo la statunitense Morris, autrice di una straordinaria prestazione da 35 punti (4/6 dall’arco e 11/12 ai liberi), 8 rimbalzi, 3 assist e 39 di valutazione. In doppia cifra altre tre toscane: Trimboli, 12 punti, 9 rimbalzi, 3 assist e 4 recuperate, Narviciute, 12 punti e 5 rimbalzi, e Stepanova, 10 punti, 7 rimbalzi, 3 assist. Tra le rossonere la top scorer è Costanza Verona, con 16 punti (7/10 da due), 3 rimbalzi, 2 assist e 3 steals; prestazione solida per Sophie Brunner, 12 punti, 4 rimbalzi e 2 assist; bene anche Ilaria Panzera, che si accende nel momento della rimonta con importanti conclusioni dalla distanza e finisce con 11 punti, 2 rimbalzi e 2 recuperi; doppia doppia per Brooque Williams (10 punti e 10 rimbalzi, con 3 recuperi), autrice tuttavia di una prestazione dall’eccessivo numero di errori (1/6 da due, 1/7 da tre).

La prossima domenica Sesto comincerà la seconda parte della stagione affrontando la lunga trasferta di Palermo: la partita contro le siciliane, provenienti da un grande successo in casa della quarta in classifica Lucca, andrà in onda alle ore 18. (Fabiano Scarani)



Categorie:Sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: