Cinisello, una nuova rassegna teatrale con Timelapse a partire dal 25 gennaio nel centro il Pertini

il Pertini

  CINISELLO BALSAMOAnno nuovo vita nuova per il teatro a Cinisello Balsamo. Senza dimenticare le rassegne che da anni animano la nostra città, da quest’anno gli spettatori impareranno a conoscere Timelapse: rassegna di teatro contemporaneo. Una proposta a cura del Comune di Cinisello Balsamo, in collaborazione con Aia Taumastica, Associazione Artava e Ludus in Fabula.

Daniela Maggi, assessore alla Cultura, ha dichiarato: “Timelapse è la conferma di come le potenzialità e la forza del teatro siano senza tempo. Il fatto che questa arte attraversi i secoli, restando sempre attuale, è una risorsa da cogliere e da sviluppare. L’auspicio è che questa rassegna diventi una presenza solida e costante insieme a tutte le altre rassegne che da anni fanno parte della storia culturale della nostra città e che, visti gli argomenti di stretta attualità trattati, possa fare da volàno per avvicinare i più giovani alla magia del teatro”.

Il programma di Timelapse, consultabile sul sito del Comune, prevede 6 spettacoli e ha come filo conduttore la contemporaneità, declinata nelle tematiche affrontate e nelle produzioni teatrali che le porteranno in scena. Il primo appuntamento è per sabato 25 gennaio con Me ne vado, con Marcela Serli, produzione Premio Emergenze 2009. Un monologo che affronta, con una poetica non convenzionale, il tema dell’emigrazione e il senso di straniamento di chi è alla continua e disperata ricerca di un luogo dove sentirsi a casa.

Si prosegue sabato 8 febbraio con Modigliani, con Michele Crestacci, produzione Mo-wan teatro. Lo spettacolo si inserisce nelle celebrazioni per il centenario del pittore e ne indaga soprattutto il lato umano e il complicato rapporto con la sua città di nascita: Livorno. Sabato 22 febbraio sarà la volta della trasposizione del testo di Tom Kempinski Separazione, con Marina Thovez e Mario Zucca, produzione Ludus in Fabula. Si tratta di una commedia che indaga le fragilità dell’animo umano, in particolare le difficoltà di comunicare e amarsi.

Si partirà ancora da un testo letterario, domenica 1 marzo, per lo spettacolo Le notti bianche con Paolo Garghentino e Silvia Giulia Mendola, produzione PianoinBilico. La rappresentazione si concentrerà sulle dinamiche relazionali dei due personaggi, che agiscono sullo sfondo di un’ambientazione onirica delineata da fili di luci al neon.

Penultimo appuntamento, sabato 14 marzo, con Fame mia|Quasi una biografia, liberamente ispirato a Biografia della fame di Amélie Nothomb, con Annagaia Marchioro, produzione Agidi Srl. Uno spettacolo dall’ampio spettro emozionale, che porta in scena il percorso di formazione dell’autrice-attrice, dall’infanzia all’età adulta alla ricerca di sé. La prima edizione di Timelapse si concluderà domenica 5 aprile con Naturalia con Massimo Cividati, produzione Aia Taumastica, con il supporto di Regione Lombardia e Fondazione Cariplo (Progetto Être). Gli spettatori assisteranno a un reading di parole, sport, jazz e blues, che celebra le gesta di alcuni atleti che hanno saputo osare, sfidando i proprio limiti e il proprio corpo. Lo spettacolo fa parte della produzione teatrale originale della compagnia.

Tutti gli spettacoli si andranno in scena, alle ore 21, presso l’Auditorium Falcone e Borsellino del Centro culturale Il Pertini. Il costo del singolo biglietto è di 12€. Riduzione a 10€ per under 20, over 60, e possessori tessera +Teca.



Categorie:Attualità, Cultura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: