Il progetto sulla Città della salute diventa un campo di contesa tra giunta Di Stefano e il Pd

Il momento della firma in Regione.

  SESTO SAN GIOVANNIQuasi inevitabile il confronto-scontro tra la giunta Di Stefano e il Pd per “contendersi” la firma sul progetto della Città della Salute e della Ricerca. Così accade che oggi in regione Lombardia è stata siglata la concessione dell’area che sarà utilizzata dalla società Condotte che ha vinto la gara di appalto (sempre che non sarà ceduta ad altra società) con le parole del sindaco che sottolinea la soddisfazione di questo traguardo.

Giornata storica oggi in Regione per la firma del contratto di concessione per la realizzazione della Città della Salute e della Ricerca che sarà il volano di tutta la riqualificazione delle aree Falck. Con questa firma non si tornerà più indietro: Sesto San Giovanni diventerà un polo d’eccellenza sanitaria a livello internazionale e farà da traino per tutta l’Area Metropolitana permettendole di restare al passo con le maggiori metropoli europee. Ringrazio il presidente Attilio Fontana e Regione Lombardia, con cui abbiamo svolto un grandissimo lavoro in sinergia, e tutti gli attori coinvolti in questo importantissimo progetto. Finalmente si parte!”, scrive il sindaco sulla pagina facebook prendendosi il merito del risultato.

Un modo che non piace al Pd che quasi in tempo reale replica con un comunicato per mettere i puntini sulle i: “Città della Salute e della Ricerca ora non si perda altro tempo! Oggi, dopo mesi di rinvio, si è raggiunta la firma che farà ufficialmente partire la Città della Ricerca e della Salute, questo progetto, fondamentale per il futuro di Sesto e voluto fortemente dal Partito Democratico, è stato osteggiato in passato dalla destra, soprattutto cittadina, ed entra finalmente in una nuova fase. Non possiamo che dirci soddisfatti di questo passaggio, atteso da fin troppo tempo, ma in cui noi abbiamo sempre creduto impegnandoci a tutti i livelli per portare avanti la nostra visione di città con determinazione“.

E ancora: “Da qui passa il rilancio di Sesto: da un progetto che investe sulla sanità e la ricerca pubblica, partendo dalla valorizzazione di due eccellenze, l’Istituto Neurologico Besta e l’Istituto dei Tumori, oggi costrette in strutture fatiscenti e non all’altezza delle grandi capacità dei medici e dei ricercatori. Il risultato di oggi è figlio del grande lavoro delle amministrazioni di centrosinistra che hanno governato la città nel recente passato e che hanno sempre posto come obiettivo il rilancio e il futuro di Sesto, per questo l’atteggiamento del Partito Democratico è sempre stato propositivo e attivo e continuerà ad esserlo incalzando l’amministrazione sia in Consiglio Comunale, chiedendo al Sindaco di portare la discussione in città e di non chiuderla nel palazzo comunale, e al contempo continueremo a parlare con tutti i sestesi creando momenti di discussione aperta a tutti”.
Per concludere: “Con questo spirito vigileremo a tutti i livelli per garantire che con la firma del contratto siano messe in sicurezza e non dirottate su altri interventi le risorse previste, sia dalla Regione sia dal Ministero, per la realizzazione di questo intervento. Ci mobiliteremo, inoltre perché il progetto non venga snaturato ma vengano mantenute tutte quelle opere che ne potranno garantire le qualità architettonica, la fruibilità e la sostenibilità ambientale. Ricordiamo, per questo, che è necessaria una vera integrazione fra i due Istituti, al fine di condividere e valorizzare il lavoro comune di medici e ricercatori. La Città della Ricerca e della Salute cambierà Sesto San Giovanni e l’intera area metropolitana, la città deve essere protagonista di questo cambiamento!” (Partito Democratico Sesto San Giovanni)



Categorie:Attualità, Politica

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: