Covid 19, la situazione lombarda resta stabile con 601 nuovi contagi. Tamponi gratuiti a chi arriva da Sicilia e Sardegna

 MILANO – Con 35.889 tamponi effettuati sono 601 i nuovi casi positivi al Covid in Lombardia, con il tasso di positività che si attesta all’1,6%, in discesa rispetto a ieri, quando era all’1,9%. Calano di 6 unità i ricoverati nei reparti ordinari, mentre salgono di 2 quelli in terapia intensiva.

I decessi sono 3 per un totale di 33.901 morti in regione dall’inizio dell’epidemia da Covid. Per quanto riguarda i casi per provincia la più colpita è quella di Milano con 172 nuovi positivi di cui 73 in città. Seguono Varese con 87, Brescia con 70, Monza e Brianza con 42, Mantova con 37, Bergamo con 35, Como con 33, Pavia con 30, Cremona con 22, Lecco con 20, Lodi con 13 e Sondrio con 11 casi.

Inoltre alla luce dell’aumento sensibile di ricoveri e contagi nelle due isole, l’assessorato al Welfare di Regione Lombardia ha chiesto alle Agenzie per la tutela della salute (Ats) Città metropolitana di Milano, Insubria e Bergamo di attivare negli scali di loro competenza un’offerta gratuita di screening attraverso tampone naso-faringeo. Da domani chi torna dalla Sicilia o dalla Sardegna agli scali di Malpensa, Linate e Orio al Serio potra sottoporsi gratuitamente al tampone faringeo.

“Non si tratterà evidentemente di un obbligo – spiega una Nota della direzione generale Welfare – quanto di un’offerta gratuita che verrà comunque sollecitata per la sua oggettiva utilità, in vista della ripresa delle attività lavorative e delle scuole”. La presa in carico dell’esito dei tamponi effettuati da chi torna da Sicilia e Sardegna sarà di competenza delle tre rispettive Ats, come pure gli eventuali provvedimenti conseguenti. Le Ats si occuperanno altresì dell’organizzazione dei punti tamponi e si attiveranno inoltre con l’Ente nazionale per l’aviazione civile (Enac) per la campagna d’informazione negli aeroporti di partenza e sugli aerei. La direzione generale Welfare valuterà in questi giorni se estendere l’offerta ai turisti di ritorno da altre regioni a rischio.



Categorie:Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: