Sesto, la paura dello sfratto si ripresenta per decine di famiglie: le iniziative dell’Unione Inquilini

  SESTO SAN GIOVANNI Il sindacato Unione Inquilini mette in guardia sulla serie di sfratti che starebbero per maturare con la ripresa della normalità. In base agli studi del sindacato della casa da settembre ripartiranno gli sfratti e a quelli decisi dal Tribunale si aggiungeranno quelli delle sub. locazioni rinviati nei mesi scorsi.

Scrivono i sindacati: gli incontri in Prefettura hanno sbloccato molte possibilità di intervento:
20 alloggi sottratti al Piano vendita del Comune

29 alloggi (35 – 6 assegnati alle famiglie del Puccini) sottratti al Piano vendita dell’Aler
40 alloggi Aler assegnabili anche oltre il Bando casa appena concluso
40 alloggi comunali disponibili all’assegnazione in attesa del prossimo bando. La deliberazione n° XI / 2065 Seduta del 31/07/2019 della Regione permette e finanzia contratti tra Comune e privati per recuperare alloggi da concedere in sub locazione alle famiglie sfrattate.

Gli alloggi SAl permettono soluzioni provvisore per le famiglie che perdono la casa. E’ vero, senza un Piano Casa di medio e lungo periodo, presto ci troveremo ancora in carenza di alloggi pubblici rispetto alle necessità. ‘impoverimento crescente, i contratti di lavoro precari che non permettono di affittare alloggi sul mercato privato, l’inflazione galoppante, l’aumento del costo casa a Milano e dintorni più caro d’Italia stanno determinando condizioni di emergenza come mai era successo nella nostra città.
E’ vero, è urgente prevedere quote consistenti di edilizia pubblica nel Piano Falck, è indispensabile reperire nella città strutture edilizie utili per l’acquisizione e la trasformazione in edilizia a canone sociale. e fondamentale utilizzare i fondi Porr per lo sviluopo di edilizia con canone rapportato al reddito.

E’ urgente mettere in atto tutti gli strumenti necessari per garantire che nessuna famiglia finisca in strada. Tutto dipende dalla volontà di Comune e Aler d’intervenire per tempo e con determinazione. Se il prossimo autunno sarà una tragedia sociale, sapremo di chi saranno le responsabilità.
Da parte nostra non mancherà l’intervento per garantire un alloggio a chi è sotto sfratto e non è in grado di trovare soluzioni; denunciare la presenza di case sfitte mentre c’è chi rischia di finire in strada e fare in modo che gli articoli 41 e 42 della Costituzione sul valore sociale della proprietà siano attuati.

Unione Inquilini Nord Milano



Categorie:Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: