Una speranza per gli ammalati di Alzheimer: scoperta una molecola dai ricercatori del Besta e Mario Negri

  MILANO – I ricercatori dell’Istituto Besta di Milano e del Mario Negri di Bergamo hanno individuato una molecola che potrebbe salvare dall’Alzheimer. “Milano e la Lombardia – commenta il presidente della Regione Lombardia – sono, ancora una volta, protagonisti di uno studio che, in prospettiva, potrebbe evitare la produzione della proteina responsabile del morbo di questa malattia”.

La molecola è in grado infatti di evitare l’accumulo delle placche di beta amiloide nel cervello di modelli animali. Grazie alla scoperta si aprono così nuovi scenari per la cura della malattia. Rispetto ad altri approcci terapeutici, i costi potrebbero essere più bassi sia per quanto riguarda la produzione della molecola, sia per la somministrazione. L’Alzheimer è la più comune forma di demenza in età avanzata e tuttora incurabile.

Speriamo – continua il governatore – che presto si possa passare dallo studio alla produzione del farmaco per sconfiggere, una volta per tutte questa malattia che, purtroppo, colpisce sempre più i nostri anziani. Ai ricercatori del ‘Besta’ e del ‘Mario Negri’, eccellenze scientifiche della nostra regione,  rivolgo i complimenti miei e di tutta la Lombardia per questa eccezionale scoperta. Regione Lombardia sostiene e continuerà a sostenere la ricerca“.

La Regione ha raddoppiato i fondi destinati alla ricerca scientifica.



Categorie:Attualità, Sanità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: