La Tazzina di Caffè

 ® “Che notte buia che c’è…Povero me, povero me“. Da oggi sarà questo il motivo che accompagnerà Enrico Letta e il Pd, uscito nettamente sconfitto dalle elezioni. Giorgia Meloni da sola con i suoi Fratelli d’Italia prende quanto tutto il centrosinistra.

Basta questo dato, inconfutabile, per misurare l’entità della sconfitta. A Letta ormai di fatto, ex segretario Pd, non resta che leccarsi le ferite. Male la Lega che si è vista raddoppiata, addirittura triplicata nei suoi feudi lombardi, veneti e trentini proprio dal partito della Meloni. Ritorna mestamente sui suoi valori storici, con l’aggravante di non essere più il primo partito del Nord. A Matteo Salvini non gli resta che il Papete, però solo da lavorante.

Il duo Calenda-Renzi non sfonda. Avevano fissato l’asticella oltre il 10%, e invece non vanno oltre il 7% addirittura dietro l’ormai defunta Forza Italia. Perde più della metà dei voti il M5S che, comunque si conferma al Sud ed è il vero Terzo Polo. Nebbia su tutti gli altri.

A Sesto vince nettamente la destra e al Senato Isabella Rauti sconfigge Emanuele Fiano. In questo dato c’è tutto il significato del voto.

Per la serie: Alla prossima“.



Categorie:Varie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: