La polizia locale di Sesto sventa un traffico di foto pedopornografici gestita da un gruppo di studenti universitari

Facebook

 SESTO SAN GIOVANNI – La chat era frequentata da diversi studenti e presentava foto di atti sessuali, sevizie, maltrattamenti che avevano come protagonisti anche dei bambini. La chat messa in rete da un gruppo di studenti milanesi è partita con argomenti “innocenti” per poi diventare una raccolta di fotografie che mostravano scene raccapriccianti di sesso e maltrattamenti.

La misura è stata superata quando è comparsa la foto di una violenza su una bambina piccolissima. Uno studente ha segnalato la chat alla polizia locale di Sesto San Giovanni. E’ partita l’indagine che ha visto lavorare in sinergia le polizie di Sesto, Milano, Rozzano, Saronno e Melzo. Alla fine il gruppo è stato individuato e sono stati bloccati quattro dei responsabili, di cui due minorenni.

Il lavoro di investigazione è stato portato avanti con la collaborazione della procura di Milano ed ora i responsabili sono sotto processo, e devono rispondere di divulgazione, detenzione e cessione di materiale pedopornografico.



Categorie:Cronaca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: